Il fascino ed il mito di Monica Vitti in mostra al Teatro dei Dioscuri al Quirinale di Roma fino al 10 Giugno 2018.
L’esposizione, intitolata “La Dolce Vitti”, si articola in un percorso espositivo multimediale e immersivo, con un andamento cronologico e insieme tematico.
Al centro dela Mostra oltre 70 magnifiche fotografie provenienti da importanti archivi pubblici, tra cui il grande Archivio storico dell’Istituto Luce, quello dell’Accademia d’Arte Drammatica Silvio d’Amico, del Centro Sperimentale di Cinematografia, e privati come Reporters Associati, Archivio Enrico Appetito e altri fondamentali fondi come quelli personali di Elisabetta Catalano e Umberto Pizzi.
Immagini che attraversano 40 anni di carriera ed evoluzioni di un’attrice (e di un Paese che muta con lei).
A raccontare la mostra è proprio lei, in prima persona, con la sua voce così particolare, ‘sgranata e roca’, attraverso ricordi, riflessioni, brani dei suoi libri.
E anche grazie alle testimonianze di ieri – da Alberto Sordi a Ettore Scola, da Dino Risi a Steno – e a quelle di oggi – da Dacia Maraini a Michele Placido, da Giancarlo Giannini a Enrico Vanzina – di chi ha lavorato con lei o l’ha conosciuta.
Ad accompagnare la Mostra il volume La Dolce Vitti, edito da Edizioni Sabinae e Istituto Luce-Cinecittà, a cura di Nevio De Pascalis, Marco Dionisi, Stefano Stefanutto Rosa, con un’introduzione di Irene Bignardi: un racconto testuale di 150 pagine in 10 tappe con uno straordinario apparato iconografico di oltre 100 immagini, Filmografia e Teatrografia e preziose testimonianze.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *