E dopo la nostra lunga passeggiata, iniziata a Trastevere e proseguita fino a Monti (passando tra gli altri per il Colosseo e Caracalla), ecco che ci troviamo in quella che è una delle piazze più famose di Roma: Piazza San di Giovanni in Laterano, conosciuta ai più per essere il luogo dove ogni anno si svolge il concertone del Primo Maggio. Ma la zona la fa solo la piazza, andiamo allora ad esplorare un po’ l’Esquilino.

I Punti di Interesse

Il quartiere Esquilino è forse uno dei più importanti per concentrazione di snodi sia dei mezzi pubblici, che di traffico: qui è inclusa infatti la stazione Termini, la prima in Italia per numero di passeggeri che transitano ogni anno. Nel 2014 si è toccata la cifra record di 150 milioni.
Vi è poi Vittorio Emanuele, fermata della metro A e ormai quasi centro etnico/culturale di Roma, grazie ai suoi residenti di varie nazionalità, perfettamente integrati ed impegnati con attività commerciali e di vita quotidiana.
A chiudere il trittico c’è poi Porta Maggiore, la cui costruzione iniziò intorno al 50 d.C. per far scavallare all’acquedotto Claudio le vie Prenestina e Labicana. In quel punto confluivano ben otto degli undici acquedotti predisposti a rifornire l’intera capitale.

Piazza San Giovanni in Laterano

Tornando all’inizio, vogliamo soffermarci giusto il tempo di lasciarvi un paio di curiosità sulla Basilica di San Giovanni. Prima di tutto, sapevate che il nome completo è Sacrosanta Cattedrale Papale Arcibasilica Romana Maggiore del Santissimo Salvatore e dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista al Laterano, Madre e Capo di tutte le Chiese della Città e del Mondo? Curioso vero? È inoltre la basilica più antica di tutto l’Occidente ed è sotto la giurisdizione della Città del Vaticano, godendo così dei privilegi di extraterritorialità.

Così tanta storia, così tante curiosità, in così poco spazio. E ancora non è finita, il nostro tour continua la prossima settimana!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *